Le parole in Archeologia

"Non voglio parlare di archeologia. Voglio far parlare l'archeologia" [Alessandro D’Amore]


5 commenti

Invasioni Digitali: un piccolo passo verso la direzione giusta

Mentre l’Italia politica stava decidendo di rimanere indietro rispetto all’Italia reale con la ri-elezione di Napolitano a presidente della Repubblica, sabato 20 aprile io partecipavo alle Invasioni Digitali di Ravenna. Beninteso, vorrei precisare che, allo stesso modo di sabato scorso, l’Italia ha deciso deliberatamente di rimanere indietro quando il MiBAC per quest’anno non ha istituito la settimana della cultura e quando (ormai da decenni) lo Stato ha deciso di investire la cifra più bassa dell’intera Europa nel settore culturale. Continua a leggere


10 commenti

Archeologia e contaminazione: una via d’uscita

Ho sempre pensato e sostenuto che le contaminazioni di tutti i tipi e nei più svariati campi delle manifestazioni umane siano consigliabili, auspicabili, utili e fruttuose. Arte, musica, danza, scrittura e così via/chi più ne ha, più ne metta.

È successa proprio la stessa cosa all’archeologia qualche decennio fa, quando nella discussione teorica interna alla materia si sono fatte largo idee, principi ed influenze provenienti dalle discipline più impensabili. Continua a leggere


9 commenti

Vivere di archeologia

Tra le tante cose che mi passano per la testa in questo periodo, la più prorompente, costante e martellante è sempre la stessa: riuscirò mai a vivere di archeologia?

Pochi elementi grammaticali che definiscono un mondo di angoscia, frustrazione e disincanto.

L’ipotetica risposta varia e dipende in base ai giorni. Allora ripercorro il mio percorso accademico, professionale, personale…ma dove ho sbagliato? E soprattutto: ho sbagliato? Continua a leggere